ENTE ACCREDITATO MIUR     AFFILIATO CNA
VERSIONE ACCESSIBILE
Home > Letture > Archivio > 2012 > Seminario: Pedagogia Musicale - primo incontro

Seminario: Pedagogia Musicale - primo incontro

L’associazione A.P.M.M. di Bergamo
ha organizzato l’incontro di formazione

dal titolo: "Pedagogia musicale: Il canto originario"

Conduttore: Giulia Cremaschi Trovesi

Dove:
- Ponteranica (BG) - via Rosciano, 15 - 24010

Quando:
22 - 23 (sab - dom) settembre 2012

Orario:
Sabato Registrazione partecipanti: 9:00
- Inizio corso: 9:30 - 13.00
- 14.30-18.30

Domenica:
- 9.30-13.00
- 14.00-18.30

Costo:
- 160,00 Euro

Il seminario è valido per il percorso del musicoterapista e del musicoterapeuta.
Inoltre è valido per la formazione permanente.

Il seminario è aperto a: musicoterapisti, musicoterapeuti, professionisti, insegnanti, specialisti che operano all’interno di asili nido, scuole materne, elementari, medie, superiori o che si occupano di corsi di propedeutica musicale, corsi di musica ecc…

Ai partecipanti verrà rilasciato un Attestato di Partecipazione dalla F.I.M. (Ente accreditato presso il Ministero dell’Istruzione) e APMM.

Eventuali variazioni vi saranno comunicate personalmente.

Descrizione dei seminari

Primo incontro "Il canto originario"

Con il termine spazio intendiamo: larghezza, lunghezza, altezza (volumi). Queste tre dimensioni non bastano. È in gioco il tempo, il tempo che passa. Spaziotempo sono inscindibili. I suoni si espandono nello spazio mentre il tempo passa. Ascolto, movimento ritmo, suoni sono la percezione spaziotemporale.
Il contrasto silenzio – suono – silenzio è ciò che chiamiamo ritmo; è il mondo conosciuto ancor prima di nascere. Imparare a conoscere la musica, la notazione musicale significa prendere coscienza del nostro vivere, a partire dalle esperienze originarie. Conoscere il senso della notazione è conoscere se stessi attraverso la corporeità.
Imparare a conoscere la musica vuol dire saper condurre bambini disordinati, chiassosi, scarsi nell’apprendimento ecc.. verso l’ascolto.
Ritmo, come avviene nella "prima orchestra" (il grembo materno) è ordine. L’applicazione di questo ordine, dopo la nascita e nella crescita, è gesto, azione, manipolazione, movimento, misura. Il canto originario ci fa camminare, saltare, correre, cantare, parlare. Il termine educare, ossia tirar fuori è essenziale per vivere, per essere consapevoli di se stessi. Possiamo parlare di linguaggi o di linguaggio originario (quello dei ritmi e dei suoni) dal quale ne scaturiscono altri? Comprendere il senso della notazione musicale ritmica e melodica vuol dire comprendere che suoni e ritmo sono all’origine del "Leggere, scrivere, far di conto".

Regioni
Elenco completo