ENTE ACCREDITATO MIUR     AFFILIATO CNA
VERSIONE ACCESSIBILE
Home > News > Lettera ai soci
02-04-2017

Lettera ai soci

2 aprile 2017

Gentili soci F.I.M.,

comunico che stiamo vivendo processi evolutivi all’interno della nostra associazione.

I processi hanno aspetti di tipo istituzionale:

• alcuni membri del direttivo, fra i quali il presidente, hanno raggiunto il limite consentito per i loro incarichi;
• lo Statuto della F.I.M. deve essere aggiornato per stare al passo con i tempi. A breve riceverete la convocazione per l’assemblea straordinaria che si svolgerà in uno studio notarile di Bergamo. Per l’assemblea straordinaria occorre la presenza del 50% + 1 dei soci F.I.M. In mancanza del numero richiesto l’assemblea non potrà avere luogo. Il lavoro fin qui svolto dal Direttivo, dalla commissione scientifica, dalla presidenza F.I.M. verrebbe annullato;
• dopo l’incontro con il notaio l’assemblea potrà eleggere il nuovo Consiglio Direttivo. Il nuovo Consiglio Direttivo chi nominerà come nuovo presidente?
• il MIUR (Ministero Istruzione Università, Ricerca) ha rinnovato alla F.I.M. l’accreditamento. Siamo in attesa di ricevere gli ultimi dettagli per essere sulla piattaforma nazionale;
• il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) ha richiesto alcuni chiarimenti sull’organizzazione della F.I.M. Siamo in attesa della risposta definitiva;
• è stata rinnovata l’iscrizione della F.I.M. all’UNI;
• è stata rinnovata l’iscrizione della F.I.M. alla CNA, ente particolarmente impegnato per il percorso dell’ufficializzazione della nuove professioni.

I processi hanno aspetti di tipo professionale:
• ad un telegiornale, nella mattinata del 2 aprile, è stata comunicata la disponibilità di dedicare attenzione da parte dei legislatori, per le nuove professioni non regolamentate;
• alla F.I.M. arrivano richieste per nuove iscrizioni. Sembra che l’esistenza della legge 4/2013, della Norma UNI 11592 sulle Artiterapie incominci ad essere tenuta in conto. In altre parole, per gradi, si arriva a chiarire che la certificazione diventa un riferimento di professionalità;
• alla segreteria F.I.M. arrivano richieste di chiarimenti fra i differenti corsi di musicoterapia. Dalla natura di queste richieste si evince che, all’interno dei vari corsi di musicoterapia, non vengono fornite informazioni sulla legge 4/2013, della Norma UNI 11592 sulle Artiterapie. E’ soltanto una questione di tempo. La certificazione fa la sua strada.

I processi hanno aspetti riguardanti lo studio e la formazione:
• il corso di musicoterapia APMM si avvicina alla conclusione del primo anno. In luglio si faranno gli esami. Le valutazioni ruoteranno intorno a otto prove pratiche (voce, chitarra, pianoforte) e una scritta;
• ad ogni incontro si riunisce il collegio docenti allo scopo di condividere ogni scelta o decisione;
• ogni corsista è affiancato da un tutor;
• a partire dalla settimana intensiva di luglio e nei mesi successivi le lezioni saranno tenute anche da docenti esterni. Saranno ospiti del corso un fisico, il prof. Christian Guyot, la prof. Shiyley Salmon del Mozarteum di Salisburgo;
• sono ancora da definire gli incontri per il 2018.

Alla luce di questa breve analisi emerge l’importanza di continuare a studiare per migliorare la qualità della professionalità. In particolare comunico ai soci che all’interno dell’APMM è in atto da decenni lo studio su: “Apprendimenti fra Arti e Linguaggi”. Nel momento storico attuale i fondamenti teorico / epistemologici di questi studi e delle pratiche che comportano, possono aprire una strada efficace da percorrere per moltissimi insegnanti. La F.I.M. ha le carte in regole per intervenire nelle scuole e nei Conservatori.

Con i più cari saluti a tutti
Presidente F.I.M. uscente

Giulia