ENTE ACCREDITATO MIUR     AFFILIATO CNA
VERSIONE ACCESSIBILE
Home > Letture > Archivio > 2012 > Il desiderio della parola: giornata di formazione

Il desiderio della parola: giornata di formazione

COME AFFRONTARE E SUPERARE I PROBLEMI DI APPRENDIMENTO E DI LINGUAGGIO ATTRAVERSO LA MUSICA

Relazioni, testimonianze, performance musicali, mostra dei libri modificati, laboratori.

Dove:
Concorezzo, Villa Zoia, Via Libertà, 74 - Provincia di Monza e della Brianza

Quando:
Sabato 29 settembre 2012

Ore:
9,00 -16,30

Iscrizioni

Partecipazione gratuita, iscrizione obbligatoria
presso:
BIBLIOTECA DI CONCOREZZO, VIA DE CAPITANI, 23
Tel. 039.62800203-206
Email: bibconcorezzo@sbv.mi.it
A richiesta verrà rilasciato il certi-ficato di frequenza

I relatori e i musicisti:

Simona Ghezzi, musicista e musicoterapeuta, diplomata in pianoforte, segretario della F.I.M. (Federazione Italiana Musicoterapeuti). Si è laureata in - filoso-fia con una tesi sulla
fenomenologia dell-’esperienza sonora.

Giulia Cremaschi Trovesi, insegnante di musica (pianoforte e composizione principale), musicoterapeuta fondatrice del modello di Musicoterapia Umanistica A.P.M.M., fondatrice e presidente della F.I.M. (Federazione Italiana Musicoterapeuti)

Emilio Suvini, dire-ttore d-’orchestra, ha dire-tto orchestre prestigiose tra cui: Orchestra Scarla-tti di Napoli, Orchestra Sinfonica di Roma, Milano e Torino. Ha svolto a-ttività sinfoniche e operistiche presso diversi teatri, ha fondato l-’orchestra d-archi "Nova Musicorum Arcadia" e il coro "Ci-ttà- di Milano". Ha insegnato nei Conservatori G. Verdi di Milano, G. Nicolini di Piacenza e all’-istituto Musicale G. Donize-tti di Bergamo.

Giulia Mazza, giovane artista con diagnosi di sordità dalla nascita. Giulia sta per laurearsi in biologia. Lavora presso una cooperativa che si occupa di persone disabili, sta preparando gli esami per il Conservatorio di musica e… vorrebbe pubblicare una raccolta di
racconti dedicati ai bambini.

Francesco Salinari, giovane artista con diagnosi di autismo, è stato seguito in musicoterapia dall-’età di tre/qua-ttro anni. Dalla terapia Francesco è passato allo studio della musica, o meglio, lo studio della musica si è rivelato una terapia e-ffcace. Successivamente Francesco si è diplomato in pianoforte con il massimo dei voti, concertista, con il desiderio di suonare con altri professionisti in gruppi orchestrali.

Antonietta D’Arcangelo Salinari, mamma di Francesco, è autrice, insieme alla musicoterapeuta Franca Bianchi, del libro "Francesco e la chiave del suo mondo: autismo e musicoterapia”" ed. Paoline, Roma 2010.

Documenti allegati
PDF, 11.1 Mb
Regioni
Elenco completo