ENTE ACCREDITATO MIUR     AFFILIATO CNA
VERSIONE ACCESSIBILE
Home > Letture > Archivio > 2013 > Giocare con la musica: incontrare la persona, il suo essere corpo vibrante, dentro la musica.

Giocare con la musica: incontrare la persona, il suo essere corpo vibrante, dentro la musica.

Seminari di formazione in musicoterapia umanistica

Docenti:
Simona Colpani e Paola Balestracci Beltrami

Dove:
Presso la sede dell’Associazione Diversabilità Ripalta Nuova (CR), via parrocchiale 8b
(presso casa parrocchiale suonare a Don Franco Crotti).

Quando:
gli incontri si svolgeranno nei giorni 14 (venerdì) e 18 (martedì) giugno
dalle ore 9,00 alle ore 12,00

Costo:
€ 25,00 a persona a giornata

Info: 333 8294355

Gli incontri sono rivolti ad insegnanti, assistenti, terapisti, educatori, genitori, musicoterapisti/peuti, ecc.

Il seminario è valido per la formazione permanente

descrizione

Quando conosciamo bene una persona possiamo riconoscerla in mezzo alla folla pur senza vederla in viso per il suo modo di muoversi, di camminare, di gesticolare, per la sua voce. Dovendola descrivere probabilmente ricorreremmo alla descrizione del viso e della fisionomia del corpo. Sono i dati per i quali abbiamo più termini, più parole per descrivere, per raccontare. Eppure, al di là dei lineamenti del viso, vediamo, senza esserne consapevoli a volte o senza avere parole per raccontare, molto altro o molto di più.
Le giornate di seminario saranno occasione per guardarci e guardare chi ci viene affidato al di là delle convenzioni, per trovare strade di comunicazione che conducano verso un cambiamento. Le persone con disabilità hanno bisogno di persone che riescano a guardare oltre: intuire il detto che non passa attraverso le parole.
La musica in ciò è grande risorsa, perché ognuno di noi è il primo strumento musicale. Imparare ad ascoltare è la via per imparare cosa, come e dove accordare. Accordare se stessi e l’altro è accordarsi: la premessa al riuscire a parlare “la stessa lingua” e ad …. andare d’accordo.

Simona Colpani
Laureata in Psicopedagogia e diplomata in Psicomotricità presso l’Università degli Studi di Milano,Istituto di Audiologia. Fondatrice della Relazione Circolare e Coterapeuta presso l’A.P.M.M. Formatrice per Comune e Provincia di BG. AL limite mettere formatrice per Enti pubblici (Comuni, Provincia, Istituti comprensivi e cooperative sociali) su temi educativi in genere o legati alle persone con disabilità.

Paola Balestracci Beltrami
Arpista e musicoterapeuta, socio fondatore della F.I.M., Federazione Italiana Musicoterapeuti, formatore in Musicoterapia Umanistica, opera da venticinque anni nell’ambito della musicoterapia e dell’educazione musicale.
Attualmente opera presso il servizio di musicoterapia dell’Associazione Diversabilità a Ripalta Cremasca (CR) e presso la scuola di musica Consorzio Concorde di Crema.
Conduce progetti di educazione musicale nella scuola dell’infanzia e primaria e corsi di propedeutica musicale per giovani e adulti.
Ha pubblicato:
“Costanza: armonia di suoni luci e colori per scoprire la gioia di vivere”, in “La musicoterapia applicata”, Edizioni del Cerro, 1995.
“Suono, curiosità, apprendimento”, in “Musicoterapia in Italia”, Edizioni Idelson, 1995.
“Suono, musica, emozioni all’origine della vita di relazione, del movimento, del linguaggio: esperienze in musicoterapia”, in “La medicina dei suoni”, a cura di G. G. Perilli, F. Russo, Borla Editore 1998.
“La musica come terapia per risvegliare e attivare le potenzialità del bambino cerebroleso” in “Il suono della vita”, di G. Cremaschi e M. Scardovelli, Armando Editore, 2005.
“Il mio primo libro di musica”, e “Il mio primo libro di musica. Guida per insegnanti e genitori”, Armando Editore 2009.