ENTE ACCREDITATO MIUR     AFFILIATO CNA
VERSIONE ACCESSIBILE
Home > Letture > Archivio > 2006 > Alla cortese attenzione Prof.ssa Giulia Cremaschi

Alla cortese attenzione Prof.ssa Giulia Cremaschi

Gent.ma presidente F.I.M. voglio far sapere a te e ai soci dell’associazione che guidi che l’Associazione P.A.M. Progetto Anziani Musicoterapia, di cui sono presidente, ha tenuto un bellissimo convegno a Firenze sul tema "La qualità nella musicoterapia con gli anziani".
Ho portato ai convegnisti il tuo saluto a nome di tutta la F.I.M. Come già riferito da Roberto Bellavigna, al nostro convegno erano presenti come relatori ben 4 soci FIM che si sono ben comportati.
Chiara Comparin, che affrontava il tema "Oltre il confronto… Il paradigma del PAM", ha colpito oltre che per la profondità del suo argomentare, anche per la sua chiarezza, la sua solarità e la sua amabilità nell’esporre l’argomento e nell’essere estremamente comunicativa e "alla mano".
Roberto Bellavigna, oltre al solito supporto tecnico-informatico, molto importante per il buon andamento dei lavori, ha condotto sia una buona relazione su "Ritmo ritmicità nella malattia di Alzheimer" sia un riuscito laboratorio sugli strumenti musicali, in particolare la fisarmonica, nel lavoro con gli anziani.
Barbara Gasperoni, a cui abbiamo riservato un tempo di 15’ nello "spazio Comunicazioni" riservato ad ospiti, ci ha presentato in il suo ancor giovane lavoro con anziani per mezzo dell’improvvisazione pianistica, coinvolgendo nella sua venuta a Firenze la direttrice della sua casa di riposo e ben due assessori del comune di Massalombarda: cosa può fare la musicoterapia quando riesce a smuovere chi deve poi decidere sulle risorse sociali e finanziarie!
Anche Susanna Crociani, che ben conosci, pur se non iscritta FIM si è dimostrata persona affidabile, generosa e gioiosa.
Infine, il sottoscritto, oltre a tenere un laboratorio su "L’ascolto della sofferenza dell’anziano", ha svolto il ruolo di chi presentava, tenendo i fili del discorso e svolgendo un ruolo di facilitatore e di moderatore.
I convegnisti si sono dimostrati molto attenti, partecipi e motivati. Come Direttivo PAM siamo rimasti molto soddisfatti dell’esito del convegno, considerando le difficoltà e agli ostacoli, interni ed esterni, ai quali eravamo andati incontro. Grazie ancora del tuo interessamento.

Francesco Delicati